D’Agostino…il nero fa paura

Senti un po.. Ma gli altri? Quelli che stanno tutto dall’altra parte? Quelli vestiti di nero per intenderci. Che fanno? Che dicono? Qui si fa una lotta con loro. E ci si diverte anche.

Al bar ci si scotenna tutti i giorni . Anche li è così ?”
” qui la città è più grande ed i bar non sono più frequentati così tanto. Non si gioca a carte e non si beve vino rosso al tavolo del bar in Piazza.

Gli uomini sono diversi che da voi. La guerra si prova a fare con il computer. Mi piacerebbe andare in piazza e scontrarmi con altre ideologie, ma a Cirie’ non c’è nulla di tutto ciò ! Mi piacerebbe anche trovare qualcuno che vuole a tutti i costi farmi cambiare idea , ma niente”
“È il candidato sindaco. Il D’Agostino ? Come è ?”
” è un tipo davvero in gamba.

È’ giovane, sportivo, attento all’arte e alla cultura di strada. In realtà credo sia stato cresciuto in politica . Vuole rinnovare la città con graffiti e rivalutare le periferie e le borgate.”
“Sapra’ il fatto suo?

Conoscerà’ le leggi dell’altruismo e i concetti della carità e dell’accoglienza ? Riuscirà’ a unire la rigidità con la compassione?”
“Non lo so. Siamo una comunità e penso che alla fine la rigidità sia fondamentale. Il buonismo eccessivo non porta a nulla. Ma il mescolare tutte queste cose e’ difficile se non impossibile.

Ma potrebbe farcela, hanno entusiasmo da vendere in quel gruppo”

Di Alessandro Baccetti

More from Alessandro Baccetti

Io c’ero!

Io c’ero! Si, credo proprio che il post dovrebbe intitolarsi cosi: io...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *