Federico Ferrara: sconfitta a mente fredda

Avevo piacere di condividere con il gruppo il pensiero di Federico Ferrara…. un politico emergente che si è speso moltissimo per spiegare le motivazioni del suo convinto SI per questo referendum.
Ieri ci siamo trovati insieme come rappresentanti di lista e ho visto la delusione nei suoi occhi… vorrei che cercassimo le motivazioni di questa palese sconfitta del governo Renzi.

 

Abbiamo preso parte ad una bella sfida. Abbiamo perso.

Quei no sulle schede li ho visti (ero rappresentante di lista).
Erano calcati, erano pieni di motivi.
Siamo in un mondo dominato dall’economia che noi uomini abbiamo creato ma sulla quale ormai i governi non possono molto.

Il padrone dell’economia è il mercato che non ha un indirizzo o un volto. Ma domina tutto.
E così ce la prendiamo con chi invece si vede, in questo caso il governo. Legittimo.
Comunque vadano le cose in un mondo così complesso penso che l’unica sia stare insieme.
In Europa come in Italia.

Bisogna fare quadrato attorno all’uomo.

Difendere la centralità e la dignità umana.

E la dignità viene sopratutto dal lavoro come ci ricorda la nostra bellissima costituzione.

Io spero il meglio per questo Paese, sempre. Renzi ha il merito di aver provato con forza ed energia a cambiare le cose e di aver ridato credibilità alla nostra Italia nel mondo.

E lo ringrazio.

Il nostro impegno deve, oggi, essere ancora maggiore. Le sconfitte devono essere l’occasione per ricostruire, ripartire ed elaborare nuovi contenuti e soluzioni.
Ci si rimette tutti in cammino continuando ad imparare e a lavorare per il bene comune.

 

Di Federico Ferrara

Written By
More from Cinzia Somma

Angelo Barile: un artista in casa nostra

La passione per il disegno e l’arte in generale l’ha scoperta alla...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *