Giardinetti: botta e risposta

In data 29 novembre, il Comitato Giardinetti ha depositato presso gli uffici comunali, una petizione indirizzata all’attenzione del sindaco, della giunta e dell’ufficio tecnico. A 2 settimane di distanza l’amministrazione ha risposto. Qui di seguito potrete trovare il testo integrale della petizione e la risposta completa del Sindaco e dell’assessore ai lavori pubblici Aldo Buratto.

Questa risposta, però non ha soddisfatto completamente il comitato giardinetti, che così risponde, alla conferenza stampa organizzata qualche giorno fa.

Questo il testo integrale della petizione: premesso che tutte le aree gioco e i giardinetti comunali presentano gli stessi orari e analoghe problematiche. Considerato che gli orari non sono esclusivamente diurni, che il gioco fisico causa disidratazione, che i bambini necessitano di un ambiente sano dove poter giocare e che alcune fasce d’età, impedimenti temporanei o problemi congeniti, costringono all’usi di ausili alla deambulazione. I cittadini di Cirié chiedono al Sindaco, alla Giunta ed al Consiglio Comunale: – di rimuovere le barriere architettoniche che impediscono un uso indiscriminato delle aree gioco da parte dei giovanissimi; – di impegnarsi affinchè nelle suddette vengano installati dei giochi adatti ad essere utilizzati anche da chi costretto su una sedia a rotelle; – di provvedere ad un’adeguata illuminazione nelle ore serali; – di assicurare che ogni area gioco sia dotata di una fontanella; – di monitorare costantemente la pulizia delle aree, la funzionalità dei giochi e, dove il caso, manutenerli adeguatamente.

 

                                             

“In merito alla richiesta relativa all’oggetto,  ci preme segnalare che fin dall’insediamento dell’attuale Amministrazione, abbiamo immediatamente fatto un sopralluogo assieme ai tecnici preposti presso tutti i parchi gioco, ritenendo prioritario tale intervento, onde renderci conto della situazione in essere. Da tali sopralluoghi è emersa una situazione di criticità diffuse, sia sotto l’aspetto manutentivo, che di giochi obsoleti da sostituire. Con gli uffici è stato così previsto un primo piano di interventi, che ha portato già: 1) sostituzione del gioco presso la Scuola dell’Infanzia Lazzaroni (€ 6.900,00=); 2) totale rifacimento del parco giochi di Via Dante (€ 33.500,00=), i cui lavori sono attualmente in corso; 3) sostituzione completa degli arredi deteriorati del parco giochi di Via Lirone (area dei più piccoli € 8.500,00=); 4) manutenzione ordinaria parchi giochi Via Macario e Braccini già eseguita (€ 2.000,00= ca); per Via Macario sono previsti a breve ulteriori lavori di sostituzione di elementi deteriorati (€ 3.500,00=); 5) sostituzione di diversi elementi deteriorati degli arredi parco giochi Via Rossetti, in parte eseguiti e altri di prossima esecuzione (€ 6.700,00=). Il piano di interventi proseguirà anche nel prossimo anno, tenendo conto delle criticità e priorità individuate. Per quanto riguarda gli altri punti da Voi segnalati e che in parte rientrano già nei nostri obiettivi ci confronteremo all’inizio del prossimo anno con i nostri tecnici preposti per affrontati nel dettaglio e verificarne la fattibilità. Verrà anche convocata una Commissione Lavori Pubblici sul tema, come concordato in conferenza dei capigruppo consiliari. Nel ringraziarVi per questo Vostro impegno e in attesa di aggiornamenti sul proseguimento dei lavori, porgiamo cordiali saluti”

“Apprezziamo la tempestività nella risposta, che però ci soddisfa solo in parte, non avendo di fatto toccato i punti chiave: barriere architettoniche, orari di apertura e chiusura e illuminazione.

Francamente non capiamo come l’intervento effettuato presso la scuola dell’infanzia Lazzaroni rientri nella risposta alla petizione, ma soprattutto ci chiediamo come aspetti puramente organizzativi, quali l’illuminazione e la certezza degli orari di apertura e chiusura non siano stati ancora risolti; e soprattutto vogliamo porre l’attenzione sulla rimozione delle barriere architettoniche.

Siamo consapevoli del fatto che l’adeguamento in questo senso sia più dispendioso a livello economico, ma comunque è un passo imprescindibile per avere una città alla portata di tutti.

Continueremo pertanto a monitorare la situazione e ci adopereremo affinché le promesse fatte non vengano disattese.”

Il Comitato Giardinetti

di Cinzia Somma

 

Written By
More from Cinzia Somma

Il sogno continua…

Io non vado molto spesso al mercato ma tutte le volte mi...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *