Ve.La canto e Ve.La suono

Viene definito un “duro scontro” quello che vede protagonisti il sindaco Devietti e il consigliere di Ciriè Futura Mattia Masangui durante il penultimo consiglio comunale.

L’argomento che vorrei trattare riguarda la mozione presentata per la creazione di una pista ciclabile che colleghi Ciriè a San Maurizio.

Due precisazioni:

quella pista ciclabile eviterebbe moltissime situazioni di pericolo per tutte le persone che quotidianamente camminano per raggiungere questo o quel paese.

Il consigliere Masangui avrebbe dovuto specificare che la sua proposta era riferita a Via San Maurizio che ti permette di passare da un paese all’altro senza percorrere troppi km.

Alla mozione di Masangui il sindaco risponde che la pista ciclabile che unisce i due comuni è prevista con il progetto VeLa e chiede al giovane consigliere di ritirare la mozione. La discussione si inasprisce poiché il sindaco insiste per il ritiro, ma visto che Masangui è deciso a non farlo, l’unico modo per “non tenerne conto” è votare contro. Si conclude il consiglio comunale e nonostante la bocciatura della mozione il consigliere di opposizione si considera soddisfatto per aver proposto e ottenuto un’importante soluzione per chi percorre la distanza Ciriè-San Maurizio in bicicletta.

Ora io conosco poco o nulla di burocrazia e DUP, SUP, TAR, TAV e tutte le sigle che si vogliono inventare, ma sicuramente non mi fermo di fronte alla prima risposta fin troppo semplice di un’amministrazione un po casinara e inadempiente. La prima domanda che mi sono posta è stata: “ma come? Collegano un tratto di strada così pericoloso e non fanno alcun annuncio in pompa magna su giornali e TV? No, non è da loro, qualcosa puzza. E a pensare male spesso ci si piglia perché sono andata a spulciare il progetto VeLa, quello menzionato dal sindaco per “zittire” il giovane consigliere Masangui. Il progetto in questione prevede un collegamento (peraltro a tratti già esistente) tra Ciriè e San Maurizio, non un collegamento che ti permette di muoverti agevolmente per raggiungere il posto di lavoro, o il tuo amico che abita a 3 km da casa tua, no! un percorso che ti fa perdere almeno 45 minuti in bicicletta e ti fa percorrere 8 km quando passando per Via San Maurizio ne risparmieresti almeno 5 (di km, non di minuti!).

1 a 0 con tanti complimenti per il sindaco per essersela cavata senza troppe domande e all’opposizione che non si è sincerata del percorso del progetto in questione.

Immagine scaricata da sito di Città Matropolitana

Come si può notare dalla tavola allegata, scaricata direttamente dal sito di Città metropolitana, il percorso ciclabile che unisce i 2 paesi fa un giro piuttosto contorto: passando infatti da Via San Giovanni (quella che dal bar Portogallo porta alla Gonetta, per intenderci) superando strada Mollie, arrivando a Vauda di San Carlo, San Francesco e infine San Maurizio.

Possibilissimo che stia sbagliando io, che il progetto scaricato fosse una prima bozza, poi modificata e migliorata, e per questo non attuale e non valido, ma vorrei sapere: è questo il collegamento che chiedevate? No, perché allora non vi siete saputi spiegare o qualcuno ha fatto finta di non capire.

di Cinzia Somma

Written By
More from Cinzia Somma

Sincera come Pinocchio

Avete presente la scena del bambino che chiede qualcosa alla mamma, anche...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *