La via è adesso

Peccato ci fossero poco più di una decina di residenti all’incontro con l’amministrazione tenutosi ieri sera presso la sala consiliare di Palazzo Doria. Un incontro in cui sindaco, assessori e un’impeccabile responsabile degli uffici tecnici, hanno raccolto critiche (pochissime) e consigli da parte dei cittadini residenti, e a loro volta hanno dato delucidazioni a tutti i loro dubbi sul futuro di via Vittorio Emanuele; peccato anche che la gente si sfoghi sui social e che poco partecipi alla vita e alle scelte politiche.

Via Vittorio Emanuele è stata riqualificata in ogni sua parte: dalla pavimentazione agli arredi, dalle tubature sotterranee agli allacci esterni per poi concludere con fioriere ed illuminazione.

Una riqualificazione fortemente voluta dall’amministrazione Devietti che pur specificando che “la sede stradale è perfettamente conforme al passaggio dei veicoli” lascia intendere la volontà di trasformare il centro storico in una via pedonale a misura d’uomo; un salotto dove organizzare eventi e lasciare dehors permanenti anche in inverno.

Forte forse anche degli oltre 600 ciriacesi che hanno firmato la petizione affinché il centro storico della nostra cittadina rimanesse pedonale. Un cambiamento non da poco poiché toccherà anche l’intera viabilità veicolare: un progettista sta lavorando per il piano del traffico partendo dalla via centrale e dalle vie limitrofe.

La maggior parte degli interventi era assolutamente favorevole alla pedonalizzazione ed ha elogiato la scelta di materiali e modifiche varie, qualcuno poneva domande pratiche del tipo “Abitiamo in pieno centro e abbiamo garage e posto macchina, come possiamo arrivarci senza incorrere in sanzioni?” o “Sono state lasciate tubature per il passaggio della fibra ottica? o ancora dove prevedete di mettere i parcheggi? ”

Il sindaco risponde sulla questione parcheggi: ‘si tolgono un tot di parcheggi dalla via perché vogliamo tenere dehors fissi, il parcheggio di Piazza Castello non è sempre pieno, soprattutto in quello della piazzetta nord, quello sotterraneo non è utilizzato quasi per nulla. Ovviamente gli unici stalli, saranno quelli destinati ai disabili…. oltretutto abbiamo inaugurato il parcheggio in piazzale Berlinguer, ne verranno creati altri 20 in zona Loreto e uno in zona cimitero. Tutto per cercare di favorire il centro storico, ma anche per decongestionarlo.”

Termina l’architetto Noto tranquillizzando gli internettologi che non sono necessarie altre tubature per la fibra ottica, poiché passerà dagli stessi cavi del telefono; ne approfitta inoltre per richiedere ai privati di rendere la via ancora più bella: “ci sono molti incentivi statali, regionali e comunali, cumulabili tra loro, per ritinteggiare le facciate del centro storico.” Questa è un’occasione da non perdere anche per i privati!” Naturalmente uffici comunali e polizia municipale sono a disposizione per ogni dubbio o perplessità.

di Cinzia Somma

Written By
More from Cinzia Somma

Devietti: unico piacere

Oggi ho finalmente avuto il piacere di incontrare il nostro sindaco Loredana...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *