Gira la protesta

Quindi due giovani vanno a imbrattare con salsa di pomodoro il vetro protettivo di un dipinto di Van Gogh senza ovviamente danneggiare minimante l’opera.

Lo fanno per attirare l’attenzione dei potenti sulle condizioni climatiche e ambientali in cui versa il pianeta. Condizioni tragiche nate a causa dell’ avarizia e dell’ ingordigia di quei potenti che per denaro e potere non hanno avuto scrupoli a cambiare i delicati equilibri del pianeta.

Questi “criminali” che hanno compiuto l’azione a Londra sono ragazzi che vorrebbero semplicemente preservare il loro futuro. Che vorrebbero poter continuare a vivere e a dare nuova vita. E il mondo che fa? Li insulta. Senza ritegno. Senza remore. Sono stati attaccati da chiunque in ogni parte del mondo. Chiedevano se era più importante l’arte o la sopravvivenza del pianeta. E di risposta hanno ricevuto solo offese.

E probabilmente verranno anche puniti. Anche Renzi e Salvini (per quanto possa valere il loro parere) hanno twittato offese e denigrazioni nei confronti di questi ragazzi ambientalisti che non sanno più come far sentire la loro voce. L’arte è importante certo (che poi quell’opera secondo me è pure sopravvalutata) ma non riuscirà mai a ottenere il valore inestimabile di un albero sano, di una pianta germogliata, di un vero girasole e ovviamente non potrà mai valere “una vita”.

Sarà sempre e solo una imitazione che si rifà alla bellezza del nostro pianeta.

Un pianeta sempre più triste è sempre più malato.

di Alessandro Baccetti

More from Alessandro Baccetti

I sudditi a rapporto dalla regina Devietti.

Che i giochi abbiano inizio: Il tendone è pronto. Pronto ad accogliere...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *