Mattia Palermo: idee in pratica

Un ragazzo giovane, preparato, di buone maniere e fedele, almeno per quanto riguarda la linea politica, da sempre legato a Davide D’Agostino ed a Fratelli d’Italia, dopo una breve militanza nel Popolo della libertà. Già cinque anni fa, infatti lo sostenava come candidto sindato, oggi più responsabile e più consapevole si sente pronto per entrare in consiglio comunale (in maggioranza, spera!).

Mattia risiede a Ciriè da sempre, ma lavora a Torino presso un’agenzia immobiliare. Ha molte passioni, si occupa e collabora da anni con molte associazioni della zona: grazie al patron della festa di Borgo Loreto, il signor Caudera, è entrato a far parte dell’organizzazione e negli ultimi anni si è sbizzarrito proponendo un talent in chiave nostrana “Loreto’s got talent” che ha riscosso moltissimo successo.

Inoltre fa parte del Rotaract, la sezione giovanile del più conosciuto Rotary, un’associazione formata da persone intraprendenti che credono in un mondo dove tutti i popoli, insieme, promuovono cambiamenti positivi e duraturi nelle comunità vicine, in quelle lontane, in ognuno di noi. Organizza con il suo gruppo eventi sociali e culturali e da qualche anno ricopre la carica di consigliere per il suo gruppo.

Altra grande passione di Mattia sono le miniature: guerrieri, carrarmati, edifici, che acquista , assembla, dipinge e partecipa a tornei. Di questo suo interesse però non ho capito moltissimo, poi magari me lo faccio spiegare meglio e dedicherò un articolo specifico sull’argomento.

Ma torniamo alla dedizione per la politica: da sempre attento al territorio, alla sicurezza e all’importanza delle varie associazioni sparse sul territorio proprio per combattere la micro delinquenza e i ghetti. E’ attento all’inclusione, considera necessario, soprattutto per i giovani, sentirsi accolti e coinvolti, ma soprattutto non discriminati.

Chiedo a Mattia, al brucio, quale sarebbe la prima cosa che farebbe, se dovesse entrare in maggioranza in consiglio comunale, e senza pensarci troppo su mi risponde “l’attuazione dei canoni concordati”, poichè è semplice da attuare e crea sviluppo immediato.

Il contratto a cui fa riferimento Mattia Palermo è una forma di contratto d’affitto che prevede un canone più basso di quello di mercato a favore del locatario e compensa il locatore con interessanti agevolazioni fiscali in suo favore,a favore del proprietario per compensarlo dell’eventuale minor reddito.

Written By
More from Cinzia Somma

Il Rinascimento parte dai piccoli

Quanti giardinetti-parco giochi ci sono nella nostra bella Ciriè?? Tanti! Oltre una...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *