Buon Natale L’Altra Ciriè

Cammino e ancora cammino per la città che da sempre considero anche mia. Le passo accanto senza fare troppo rumore. La vivo dentro e assaporo la sua sinuosità mescolata all’eleganza.

Assaporo anche la rude campagna che la circonda e che vuole stare a testimoniare un tempo inevitabilmente andato. Un tempo che racchiude con orgoglio i ricordi della sua autenticità.

Oggi però la osservo ancora di più. Si è vestita di un sacco di colori che viaggiano a intermittenze regolari. Il tempo viene scandito ancora di più in questo Natale grazie alla luce artificiale di cui si è voluta abbigliare. Avrà un significato nuovo e profondo o sarà soltanto un “solito Natale”?

Osservo i volti di chi mi passa accanto e vedo nervosismo, ansia, fretta. E poi ancora indecisione e insicurezza. E’ come se tutto si racchiudesse in un semplice dono. Un dono da consegnare affinché possa esserci un dono da ricevere. Dare per poter avere. Ancora un Natale come tutti gli altri. O forse no.

Forse all’ombra di casette colorate e di negozi vestiti a festa si riesce ad intravedere ancora una luce di speranza. Speranza di riuscire a far sì che l’Altra parte delle nostre terre ottenga quel riscatto che gli aspetta di diritto. Il diritto di essere non dico felici, ma perlomeno sereni.

Un Natale in cui prevalga il dono della presenza umana al dono del materiale solido e inutile. Un augurio sincero che ci ricambiamo con affetto leale e mai scomodo.

Un augurio di un Buon Natale che avvolga e che resti impresso per tutto l’anno. L’anno che comunque, sicuramente, e senza pregiudizi, verrà !

Auguri L’Altra Cirié

Di Alessandro Baccetti

Credit immagine: http://www.letturegiovani.it/

More from Alessandro Baccetti

Il nero che sporca

Shhh.. silenzio! Non si dice! Io ricordo che mia mamma da bambino...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *