Musica e poesia viaggiano in metropolitana

Spesso vado alla ricerca di notizie curiosando qua e là sul web, altre volte notizie particolari mi vengono suggerite da amici e conoscenti che, magari per loro curiosità, mi chiedono di approfondire alcuni argomenti.

E’ capitato più di una volta, ed è capitato anche oggi, quando il mio amico mi ha inviato un link su una iniziativa molto particolare che si chiama “Metro Poetry”, promossa dall’associazione Yowras Young Writers & Storytellers, Associazione culturale di Pinerolo di cui la Signora Nicoletta Fabrizio è presidente.

Ho contattato dunque il presidente dell’associazione, che, come spesso accade, si è dimostrata estremamente cordiale e disponibile nel fornirmi informazioni… vorrei sottolineare che oggi è domenica.

La Yowra ha realizzato molti eventi dedicati alla poesia: hanno ideato 2 edizioni del Salone Off, all interno del Salone hanno portato la poesia in modo non convenzionale: con una mostra in un centro commerciale, cartelli poetici in una fabbrica e attaccato agli alberi della piazza principale di Pinerolo gli stessi cartelli poetici… da questi eventi,  sono passati al pensiero di creare una poesia da ascoltare.

Di cosa si tratta?? dal 15 di gennaio e fino al 15 di aprile, su Radio GTT, nel tratto che percorre la metropolitana di Torino, verranno trasmesse poesie alternate a brani musicali. Sono riusciti a coinvolgere 4 grandi case editrici (Adelphi, Guanda, Giunti, Newton Compton ) che hanno dato l’autorizzazione alla lettura dei testi tratti dalle loro raccolte.

Per le letture hanno avuto a disposizione l impegno e le voci di 8 lettori (7 del territorio pinerolese e un’ attrice doppiatrice torinese) che ha regalato la sua voce per le parti introduttive e conclusive delle letture.

Mi fa notare Nicoletta che tutti i partecipanti all’iniziativa hanno contribuito a titolo gratuito, e le fa piacere ricordare che lo hanno fatto in nome della poesia.

Lo scopo è diffondere un po di poesia nelle giornate delle persone che utilizzano la metropolitana, anche per questo motivo hanno scelto poeti molto conosciuti, italiani e stranieri, c’è qualche eccezione… ma è stata studiata in modo che possa suscitare un po di curiosità ed interesse da parte di chi ascolta… andare alla ricerca della poesia per capire come finisce, o per scoprire quali altre poesie abbia scritto proprio quell autore. E’ un invito per cercare un po di spunti e far nascere qualche scintilla di curiosità nelle persone.

Curiosa anche l’ideazione del manifesto pubblicitario che raffigura un profilo di fronte ad un microfono: questo volto è il percorso reale della linea 1 della metropolitana.

Abbiamo conosciuto questa Associazione per la Metro Poetry, ma la Yowras è molto altro, organizzano concorsi letterari, fanno esposizioni e mostre… lo scorso anno c’è stata quella di oggetti del recente passato, esposta presso la Stazione ferroviaria di Porta Nuova, oggetti ormai superati, andati in pensione o che si utilizzano poco… che i nostri figli non conoscono.

E poi fanno anche corsi di lettura ad alta voce: il loro cavallo di battaglia… un modo utile per riuscire a trasferire le emozioni… nonni che leggono per i nipoti, persone che amano la lettura che leggono per chi non può leggere… e prossimamente avranno uno spettacolo teatrale dedicato alle canzoni di Giorgio Gaber, quelle divertenti, non politiche.

E poi “punti di partenza”: serate di incontri in cui si parla di passioni. Il primo argomento di quest anno, che partirà a fine gennaio, sarà rivolto all’ Opera.

Particolare interesse ha suscitato in me il concorso letterario 88.88 dedicato ai racconti brevi, dove tutto ruota intorno al numero 8… per esempio non si devono superare le 8888 battute. In premio c’è l’Aurora 88, che è una penna stilografica che Aurora mette a disposizione apposta per loro, e premi in denaro che sono tutti all’insegna dell 8: 888 € il primo premio, 88 € il secondo e 8 € il terzo…..è un edizione ancora in corso che finirà l’8 febbraio, e mi auguro di avere ancora il piacere di parlare con Nicoletta esclusivamente di questo concorso.

Non si definiscono professionisti, ma visti i livelli delle loro iniziative, direi che lo sono a tutti gli effetti!

Ringrazio di cuore Nicoletta e Fulvio, che mi hanno aiutato per questa pubblicazione.

Di Cinzia Somma

 

Written By
More from Cinzia Somma

In diretta

Tra poco inizierà il consiglio comunale… Si parlerà di skate park…. Mozione...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *