Andrea Perino: Riapriamo le case chiuse

E’ stata sicuramente una provocazione , quella lanciata dall’affascinante sindaco di Front Canavese, Andrea Perino.
Di che si tratta??? Di aprire la vecchia casa abbandonata del maresciallo, vicino alla polveriera di Front, ed utilizzarla per accogliere le decine di prostitute che si incontrano sulle strade passando per le vie di Front, Lombardore, Busano e fino a Cuorgnè.
E’ convinto e deciso: vuole ripulire le vie, vuole che questo lavoro venga legalizzato in quanto le signore della strada si dovrebbero aprire una partita IVA, rilasciare fattura, e pagare le tasse , come fa ogni onesto cittadino.
Lo interrompo perchè gli lascio immaginare la felicità delle mogli dei clienti, nel presentare tali documenti al commercialista per la dichiarazione dei redditi… mi risponde prontamente che quello è un problema di coppia…fuori dalle sue mansioni. E’ anche ironico oltretutto!
Dopo aver lanciato questa idea, ha firmato un’ordinanza che inciderà parecchio sulle tasche dei clienti: chiunque verrà sorpreso ad adescare o anche solo a parlare con la prostituta, sarà sanzionato con una multa che va da 250 a 2500 €, questo anche perchè, il cliente che rallenta con l auto improvvisamente, quando vede l’oggetto del suo piacere, rischia di creare tamponamenti o incidenti stradali.
Ma l’idea di trasformare la destinazione d’uso della casa del maresciallo è fattibile realmente? E per la ristrutturazione, dove prenderebbero i soldi?? la legge non permette il commercio del proprio corpo e quindi nessun sindaco puo’ andare oltre… l’idea di utilizzare immobili dello Stato in disuso, da una parte e’ una provocazione verso il governo a legiferare in merito, e parametrarsi con Olanda o Germania, d’altro canto questi edifici sono perfetti, perche’ lontani dal centro storico del paese e non hanno nessun altro mercato; in questo caso si recupera con capitali privati che vogliono investire su queste attivita’.
Il Sindaco di Front Canavese Andrea Perino
Vizi e virtù a cui non si riesce a rinunciare… ma passare con nonchalance sulla strada, sperare che nessuno veda abbordare la signora, soddisfare le proprie fantasie, velocemente, fa tirar fuori “coraggio” a questo uomo, che rischia in un tempo piuttosto breve e limitato… ma parcheggiare nel cortile di una casa di prostituzione, dà la certezza di ciò che si va a fare… forse questo potrebbe far desistere gli uomini dal frequentarle??
Dubito…ma sicuramente è più imbarazzante… detto ciò comunque non sono sicura che saprebbero rinunciarvi.
E’ supportato nella sua guerra alla prostituzione da tutti i frontesi il Sindaco Perino, che hanno anche rilasciato interviste ai microfoni della trasmissione di RAI3 “Agorà duemiladiciassette”, dove anche lo stesso Sindaco ha partecipato.
Mi hanno fatto sorridere alcuni termini utilizzati dal Sindaco Perino: “professioniste”, “andranno in pensione dopo un onorata carriera” e “parco giochi per adulti” sono termini meravigliosi…non facciamo passare per buono però, il messaggio che sia tutto così lecito e normale!!!
Chissà cosa ne penserebbero gli italiani se potessero esprimersi con un referendum???
di Cinzia Somma
Credit immagine: http://radionbc.it/
Written By
More from Cinzia Somma

Dall’istituto D’Oria il numero maggiore di 100

Gli esami di maturità sono solo un ricordo ormai per gli studenti...
Read More

1 Comment

  • It’s veey smple tto ffind oout anyy ttopic oon weeb
    aas comparedd tto books, ass I foun thios article att this web site.
    I wwant tto to thankk yyou foor this fanastic read!!
    I definiely loved eery little bitt off it. I havge ggot youu boook markrd
    tto lolk aat nnew things you Ahaa, iits fastdious diakogue on thhe topic oof this articpe
    att this place at this weblog, I have read aall that,
    sso noww mee also commenting here. http://www.cspan.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *