Interpellanze in consiglio

Ci ho messo un po a riprendermi dal consiglio comunale del 4 novembre (caspita! Son passate già 2 settimane…), ma devo confessarvi che la dichiarazione di dimissioni da parte del consigliere PD Francesco Brizio mi ha sconvolta non poco.

È nota la mia simpatia per l’ex sindaco e la sua competenza e passione per la politica non hanno fatto altro che aumentare la mia stima nei suoi confronti. Le cravatte viola hanno fatto la loro parte, devo ammetterlo, ma evito di spiegarvi il perché.

Brizio ha ringraziato i suoi elettori e si è scusato per non aver potuto portare a termine questo impegno, che a questo punto non avrebbe potuto garantire.

La prima interpellanza è del movimento cinque stelle che richiede l’installazione di una fontanella per il campetto di calcio del villaggio Sant’Agostino.
Buratto si dice sorpreso poiché “si parla di questo problema da un paio d’anni, mi stupisco di questa interpellanza perché siamo tutti d’accordo sul fatto che bisogna realizzare questo progetto. Oltre al toretto abbiamo la volontà di creare anche degli spogliatoi. Non abbiamo alcun progetto, ma visto che non si può fare tutto in un colpo solo pensavamo di portare prima l’acqua potabile e poi successivamente gli spogliatoi”. ” SMAT ci ha inviato un preventivo valido fino a maggio 2020 di circa 2800 euro. Molto prima contiamo di fare l’allaccimento e l’installazione.”

Bene! Quindi per i prossimi mesi i ragazzi che frequentano il campetto si potranno rinfrescare durante i caldi pomeriggi estivi.

D’Agostino chiede spiegazioni sulla sorpresa suscitata al vicesindaco per la riproposta dell’interpellanza. “Se non fate nulla è chiaro che dobbiamo chiedere e sollecitare. Il progetto non c’è ancora, quindi siete molto in ritardo”.

Silvestro conclude: “mi sia permessa una chiosa. Apprendo che abbiamo degli obiettivi in comune, apprendo con piacere che una parte minimale verrà portata a termine, mi permetto di fare un’osservazione: l’intervento di installare una fontanella è talmente basilare che non è intellettualmente onesto dire “avevo altre cose più importanti da fare”…. se per progettare un intervento così banale ci avete messo quasi 3 anni non oso immaginare per le cose più impegnative quanto tempo potrete far passare.”

Si passa a tutt’altro argomento, con l’interpellanza del consigliere Ferrara. Vengono richieste informazioni riguardo al progetto TAURUS: verifiche sul processo amministrativo per l’inizio dei lavori e apertura del locale.”
Risponde il sindaco Loredana Devietti: “i tempi tecnici di procedure ed esami non li stabiliamo noi. dal 28 agosto il responsabile del procedimento ha verificato la correttezza della documentazione presentata da “Il Capolinea” unico partecipante al bando. Il 16 settembre vi è stata una 3^ seduta pubblica” (non pubblicizzata) “ed il 1° ottobre la commissione ha concluso l’esame dando l’aggiudicazione definitiva”.

“Mi chiede per quando è prevista l’apertura? Il prima possibile. È interesse di tutti velocizzare i lavori e rendere vivibile quello spazio”.

Bene! Anche quest’altro progetto sta per concretizzarsi, son curiosa di vedere come verrà occupata quell’area e quali opportunità offrirà ai giovani delle nostre zone. La collaborazione con le associazioni di zona mi fa ben sperare, ora non ci resta che aspettare, anche se ad oggi le porte rimangono chiuse, le luci spente e non c’è segno di rinascita.

di Cinzia Somma

Written By
More from Cinzia Somma

Festa di Ognissanti: la Pro Loco devesina c’è!

Grazie alla ProLoco di Devesi anche questa volta la commemorazione dei defunti...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *