Chiara: politica dialogante

Credo che sia necessario provare a conoscere i candidati consiglieri comunali, ma poichè mi risultava impossibile incontrarli uno per uno, ho deciso di sceglierne uno per ogni lista. Dopo Mattia Palermo per Davide D’Agostino e Angelo Barile per il sindaco uscente. oggi tocca al PD di Federico Ferrara e per rappresentare la sua lista, mi sono concentrata su Chiara Frand Pol, una mamma impiegata di Ciriè.

Chiara è sposata, ha tre figli. “A 28 anni mi sono trasferita per 4 anni negli Stati Uniti a San Francisco. Al rientro in Italia sono tornata a Ciriè, la mia città.

Ho deciso di candidarmi alle prossime elezioni con Federico Ferrara perché penso che la vita sia fatta di momenti, di esperienze che ci fanno essere consapevoli che stiamo vivendo e che non è la vita che ci vive”.

Una nuova esperienza dunque per Chiara che ancora una volta si mette a disposizione della sua città, con la competenza e la sensibilità giusta per operare sul territorio, soprattutto in ambito sociale.

Queste caratteristiche, già presenti naturalmente nella candidata, si sono rafforzate negli ultimi 12 anni, poichè è stata per questo lungo periodo membro attivo dei consigli d’istituto delle scuole. “In questi anni di servizio alla scuola ho compreso che non si può sempre solo parlare e criticare ma bisogna mettersi in gioco, provarci e metterci la faccia. Ho un sogno che chiamo “politica dialogante”: provare a tornare a colloquiare, per il bene della città tra le varie forze politiche, collaborando.

Personalmente credo che il PD abbia bisogno impellente di ritornare tra la gente, anche dopo la campagna elettorale, qualsiasi sia il risultato, e sono convinta che con elementi come Chiara in squadra questa richiesta possa diventare una abitudine piacevole e gratificante per elettori ed eletti.

Un secondo sogno della candidata è quello di ricominciare a parlare di politiche famigliari nel nostro comune. Cosa mi da’ particolare gioia ed energia è il fatto che Federico sia giovane ma molto preparato, attento a chi lo circonda e pronto alle sfide della vita. Questa considerazione sul candidato sindaco la condivido completamente, ma ve ne parlerò prossimamente in un articolo a lui dedicato.

Insieme a Chiara, nella lista di Ferrara, ci sono giovani e meno giovani, quasi tutti volti nuovi, che hanno però immensa voglia di imparare e con tanta voglia di costruire (o ricostruire) la nostra Ciriè.

“Mi ha emozionata andare alle riunioni per mettere giù il nostro programma elettorale e vedere che tutti arrivavano con idee e proposte, addirittura qualcuno si presentava con il “pizzino” e quando diciamo che il programma è stato costruito pezzo per pezzo da tutti, è esattamente quello che è accaduto”.

Forse bisogna ripartire proprio da qui, da un cambio generazionale che solo in questa turnata elettorale stiamo assistendo. Allora largo ai giovani perchè per i giovanio e con loro vale la pena di spendere tempo ed energie.

Quindi non ci resta che votare, votare,votare!

di Cinzia Somma

Written By
More from Cinzia Somma

B come…

“B” come Bellissimo “A” come Adulatissimo “R” come Ricercatissimo “I” come Inarrivabile...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *