Devietti acchiappa tutto

Una squadra numerosa, 47 uomini e donne, scelti direttamente dal sindaco uscente o che si sono offerti di sostenerla. Professionisti, operai, mamme: tutti uniti per racimolare voti in favore di Loredana Devietti.

Il sindaco uscente è entusiasta di tutti questi nomi, e soprattutto del fatto che molti si siano avvicinati alla politica apprezzando il suo operato. Il momento più bello del periodo preelettorale è stato proprio il vedersi circondata da persone nuove, con tanto entusiasmo, al punto di dover creare una lista in più di quelle previste. E per quanto riguarda l’entusiasmo, bisogna dare atto a tutta la squadra che erano sempre molto numerosi ai banchetti, si sono spesi tantissimo in termini di tempo e di energie per sostenerla e “promuoverla” il più possibile.

La incontro proprio l’ultimo giorno di campagna elettorale, e come possiamo immaginare è piena di appuntamenti; i cittadini presenti al mercato hanno piacere di fermarsi a parlare e di intrattenersi qualche minuto con lei, che ovviamente ha sorrisi per tutti e attenzione a quanto le viene richiesto. Il suo essere empatica la aiuta molto nel suo ruolo.

E’ convinta della scelta di non aver creato nessuna coalizione con il centrodestra di D’Agostino o il PD di Ferrara, nel rispetto di coloro che si sono legati a lei. E’ nata lista civica e tale è rimasta, pur avendo candidati arrivati da diversi schieramenti politici. La decisione di non legarsi a simboli di partito è sostenuta da tutti. Chiaro altresì che, qualora dovesse vincere, molti candidati sostenitori rimarrebbero fuori dal consiglio, ma anche questa è una consapevolezza di chi si è messo in gioco.

Durante il nostro incontro ho fatto domande riguardo al futuro del centro storico, e non solo sulla pedonalizzazione. Anche a lei piace molto il centro senza auto, “e vedere i bambini giocare in strada mi allarga il cuore” esclama, però bisogna tenere conto di tutte le esigenze.

Altro punto “critico” rispetto la riqualificazione della via centrale riguarda le barriere architettoniche: dal progetto era evidente che in certi tratti era impossibile eliminarle, soprattutto tra via e portici (vedi tratto dell’Angolo della pasta, dove lo scalino è quasi di 30 cm), l’eliminazione era prevista attraverso i portici. Ovviamente molti gradini sono tuttora esistenti poichè anche i privati avrebbero dovuto effettuare lavori sulle loro proprietà.

Solo nell’ultimo tratto è stato possibile eliminarle del tutto, nella zona di Loreto, per intenderci, proprio perchè lì non vi erano portici. Anche il sagrato della chiesetta di Loreto verrà ripavimentato e liberato dai parcheggi che ne ostacolano la meravigliosa vista ,arrivando dal centro. Naturalmente verranno creati nuovi parcheggi nella zona circostante. Inoltre è già stata individuata Piazza Berlinguer, progettata per ospitare ben 158 posti auto.

E’ serena Loredana Devietti, perchè sa di aver fatto in questi 5 anni tutto ciò che poteva fare per la sua città, non pensa di aver tralasciato nulla, ha dato attenzione a tutti, ha incontrato veramente tantissimi cittadini sia durante gli incontri annuali nelle varie zone della città, sia durante i giorni di “ricevimento” nel suo ufficio.

E’ onorata Loredana Devietti di essere stata sindaco di questa città, di essere stata incisiva, di aver lasciato qualcosa. Lo slogan “La Forza Dei Fatti” campeggia su tutte le locandine che la ritraggono ed esprime in òpieno il suo operato sul territorio in questi cinque anni.

Non è sicura di vincere, per quanto possa avere una bella sensazione “il risultato lo danno sempre e soltanto le urne”. Non teme nessuno, qualora si dovesse andare al ballottaggio si augura che sia una “competizione” corretta e senza colpi bassi.

Manca poco, veramente poco, tra qualche giorno avremo qualche indicazione in più sulle scelte e la volontà dei ciriacesi.

Votate gente! Votate, votate, votate!

di Cinzia Somma

Written By
More from Cinzia Somma

Luca Bertino con “Idee in Comune”

Una squadra rinnovata quella del sindaco Luca Bertino per “Idee in Comune”,...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *