Traditi e traditori

L argomento che intendevo trattare oggi è piuttosto delicato: parliamo di traditi e traditori, la storia di 2 amiche per la pelle che affrontano insieme gran parte delle loro avventure adolescenziali, vivono il primo amore contemporaneamente e organizzano addirittura il loro matrimonio insieme, d’altra parte invitati e amici sono comuni…quindi perchè non unire l’utile al dilettevole??

Cominciamo dalla storia di Martina: sposata da anni, madre e moglie all’apparenza appagata e felice, ma dentro di lei una guerra continua, perchè quel mondo un po ovattato le sta stretto…vorrebbe fare, ma non sa nemmeno lei cosa, viaggia, ma non si sente mai a casa, nemmeno in casa sua e trascorre anni nella routine di tutti i giorni, lavoro, figli, compiti, casa, spesa….

Finchè un giorno non conosce un rappresentante, sostituto di quello che per anni passava settimanalmente in negozio da lei, ormai andato in pensione.

Dal primo incrocio di sguardi si accorgono che qualcosa li lega…e non si tratta di attrazione fisica, ma di intesa delle menti… se ne accorgeranno con il tempo, hanno più cose in comune di quante non ne abbia trovate in anni passati con il marito: la passione per lo sport, per la musica ed i concerti dal vivo, la buona cucina.

Il loro rapporto di lavoro si trasforma in forte amicizia, condivisione di momenti di spensieratezza,  e, poco per volta, in vero Amore. Lui è single, ma lei rimane sposata.

Tra i due c’è alchimia, impossibile non notarlo.

Dopo anni di relazione, Martina decide di troncare la frequentazione con il bel rappresentante, ma non per mancanza di sentimento, perchè ha da sistemare la sua vita, e deve farlo con la mente lucida, senza pressioni o condizionamenti esterni.

Lascia il marito, vive per quasi un anno da single, si dedica completamente a lavoro e figli, e poi, certa di aver fatto la scelta giusta, ricomincia a vivere il suo sogno d’Amore con il rappresentante.

Altra storia quella di Laura: sposata da anni, felice di essere mamma a tempo pieno, moglie premurosa e completamente appagata dal suo ruolo di padrona di casa. La classica famiglia del Mulino Bianco, finchè un bel giorno, o brutto, bruttissimo, come lo definisce lei, il marito le confessa di averla tradita, che ha una relazione da circa un anno, e che seppur non essendo sicuro dei suoi sentimenti e di quelli della sua giovane amica, non riusciva a tenersi quel peso sulla coscienza.

La famiglia rimane in bilico, perchè Laura crede ancora nel suo matrimonio, il marito è in dubbio sulla scelta e l’amica non ha grosse pretese…

Le 2 storie sono pressochè simili, famiglie consolidate, tradimento, sentimenti e passione, eppure qualcosa le distingue: il valore e la forza dell’Amore.

Martina ed il marito di Laura hanno tradito, eppure le motivazioni che li hanno spinti a farlo, sono estremamente diverse.

Morale della favola?? Non c’è… Impossibile giudicare…e francamente non ne vedrei l’utilità.

Certo è che la felicità bisogna provare a raggiungerla, possibilmente senza danneggiare nessuno, ma prima di fare qualsiasi valutazione sulla vita degli altri, proviamo ad esaminare noi stessi… ho paura che spesso si sprechino parole sugli altri perchè non si ha il loro stesso coraggio.

Di Cinzia Somma

Credit immagine: https://www.investireoggi.it

Written By
More from Cinzia Somma

Riforma e Tagli

Chi ha voglia di fare un po’ di conti e di una...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *