Si saldi chi può

Vi siete ripresi dalle grandi abbuffate di questi giorni? Ricordatevi l’effervescente Brioschi da tenere in dispensa perché ci sarà ancora il veglione di capodanno a scombussolare quel piccolo grande eroe che è stato il nostro stomaco. Insomma, con il citrato sempre a disposizione possiamo pensare di fare bagordi ancora fino ell’Epifania poi basta davvero! Il nostro apparato digerente chiede pietà.

Naturalmente, oltre alle feste in famiglia, anche la movida ciriacese ha il suo peso: uscite per passeggiare tra le vetrine illuminate, merende sinoire, passaggio al meraviglioso Presepe sotto la neve, aperitivo, ultimo giro per i portici prima della cena e ennesimo salto al bar… insomma! Tutto ci porta a rifocillarci come se non ci fosse un domani.

Fortuna, ho pensato, che il 5 gennaio partano i saldi e quale occasione migliore per uscire la sera, star fuori tutta la notte e smaltire, smaltire, smaltire qualche grammo di grasso e ahimè soprattutto il portafogli? Quindi mi informo nei negozi.. “quali eventi proponete per la notte dei saldi?” Pare che nessuno abbia proposte, pare che quest’anno il Comune si sia defilato e confesercenti, sempre in primo piano per l’organizzazione di questo evento, si sia trovata sola e abbia abbandonato il progetto.
“Gennaio 2017 grande successo” urlavano i giornali.
Gennaio 2018 “Il successo si ripete nonostante l’assenza del patrocinio” e 2019 niente… si opta per il nulla.
Capisco benissimo la scelta di confesercenti di non prodigarsi per un evento che da lustro ad un’amministrazione comunale che non vuole impiegare né tempo né risorse.

E capisco altresì l’impegno che sarebbe gravato sull’unica organizzatrice, però strano mi dico. Dopotutto il vostro sindaco di tutti si riempie la bocca quando parla di commercio e commercianti, poi un evento che li vede protagonisti viene sbadatamente chiuso in un cassetto?

Strano, anche perché l’assessore agli eventi (Fabrizio Fossati) è un commerciante e prima di ricoprire la carica di amministratore era presidente di Ascom, la più grande associazione di commercio del nostro territorio e ancora strano perché prima delle elezioni garantiva almeno 2 eventi al mese…

Strano e rimango perplessa a questi pensieri, perché la notte bianca può anche non proporre nulla oltre i saldi, in fin dei conti la gente esce per l’affare della stagione e per incontrare gente.

E invece no, la nostra dormiente Ciriè ha deciso che quest’anno non prenderemo freddo e non faremo schiamazzi notturni, visto mai che qualcuno debba lavorare il giorno dopo e non riesca a dormire sonni tranquilli.

In ogni caso per mandare giù anche questa c’è sempre l’effervescente Brioschi

di Cinzia Somma 

Written By
More from Cinzia Somma

La terra si muove sotto ai piedi

Ciao amici dell’altra Ciriè, vi scrivo su invito di Cinzia Dory Somma,...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *