Promozione piena

Devo dire che il consiglio comunale a cui ho assistito ieri sera mi ha piacevolmente colpito perché ho visto una amministrazione preparata e disponibile a comunicare e spiegare le proprie scelte.  Per amministrazione intendo il sindaco Loredana Devietti, chiara, decisa, capace, competente, da 10 in pagella. Ieri è apparso evidente che la “stella induscussa” della giunta è lei. La Lory potrebbe gareggiare da sola per il prossimo mandato, vincerebbe a mani basse.

Nell’opposizione ho notato un Capasso spento, un Silvestro conciliante (per il sonno), un D’Agostino pimpante e una Vittone attenta e propositiva. La new entry dell’opposizione siglata PD ha sottoposto un interpellanza per la zona di Devesi, via Rivette nello specifico, dove sono situate la scuola elementare e quella dell’infanzia: “all’uscita da scuola le auto si fermano sul bordo della strada. Il problema fu risolto in parte dalla vecchia amministrazione, che ha provveduto ad attrezzare un parcheggio che però non viene utilizzato se non la domenica da chi si reca alla messa”.

“I vigili sono pochi, ma non vi era la possibilità di ricorrere ai nonni vigile? Si possono coinvolgere i volontari, i dirigenti scolastici, sensibilizzare le famiglie a parcheggiare a 20 metri dalla scuola.” Non si ferma la consigliera Vittone che prosegue manifestando lo stesso problema anche per le ore serali: “la palestra viene utilizzata regolarmente per corsi di ginnastica. Un po un paradosso che qualcuno vada a fare moto per stare in forma e non faccia due passi in più, parcheggiando correttamente la propria auto. Chiediamo all’amministrazione di essere più incisiva”.

Risponde il vicesindaco Buratto: “il problema avrebbe dovuto essere risolto con il parcheggio, non è così, purtroppo”.

Il sindaco ricorda che in tutti gli incontri con i cittadini è stato sollevato il problema parcheggio (per tutte le scuole), soprattutto nelle zone blu. È evidente che anche i genitori dovrebbero comprendere che non è indispensabile accompagnare o recuperare il proprio figlio davanti all’istituto, quindi con un po di buon senso il problema verrebbe facilmente risolto”.

Inoltre precisa che “abbiamo stipulato il regolarmento del volontariato, ma è arrivata una sola richiesta, comprendete che non è possibile organizzare un corso di formazione se non vi è un numero minimo di partecipanti. Lo dico con dispiacere, ma se questo fenomeno che disturba e da fastidio non cesserà, dovremmo intervenire sanzionando”.

Interessante anche la discussione nata dalla proposta avanzata dalla maggioranza e firmata Calza-Vasciminno per quanto concerne la lotta contro il razzismo e la xenofobia. In questa circostanza il sindaco ha espresso tutta la sua disapprovazione per le contestazioni arrivate dal centrodestra e con fare passionale, empatico, a tratti umile ha difeso la volontà e la sincerità della proposta.

Sospesa l’interpellanza del PD riguardante l’operatività della ferrovia Torino-Ceres  di comune accordo con la giunta. Probabilmente quest’ultima si è presa del tempo per approfondire e verificare alcuni particolari.

Per quanto riguarda invece la richiesta di D’Agostino di mettere in pratica una  sperimentazione di pedonalizzazione domenicale dopo la riqualificazione di via Vittorio Emanuele, la giunta d’accordo e compatta come sempre, ha bocciato la proposta. Di questo sono un po dispiaciuta, in primo luogo perché non si vede un minimo accoglimento di quelle che sono le proposte dell’opposizione e poi perché avremmo avuto modo di goderci il centro osservandolo da prospettive diverse e non solo da sotto il portico.

di Cinzia Somma

Written By
More from Cinzia Somma

Skate park…coerenza questa sconosciuta

Coerenza, questa sconosciuta. Volevo iniziare questo articolo con “il buongiorno si vede...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *