Se Tutto Va Bene Siamo Vaccinati

Questa è l’esperienza, non troppo felice di un nostro amico dell’Altra Ciriè, per quanto riguarda la gestione delle prenotazioni online per i vaccini Covid 19.

“Ho 72 anni e sono stato propenso da subito a voler fare il vaccino. Non ho pensato di contattare l’ASL competente poiché, parlando con alcuni amici, ero venuto a conoscenza del fatto che potevo accedere ad una app della Regione Piemonte e fare tutto in autonomia.

Oltretutto, non avendo gravi patologie, non era necessario neppure fare un passaggio presso il mio medico curante.

Ho fatto così: mi sono accertato di quanto avevo percepito e ho potuto constatare che tramite la app della Regione Piemonte (ilpiemontetivaccina.it) era possibile prenotare. Non ci è voluto molto, ho dovuto accreditarmi con tutti i dati anagrafici e ho fatto la registrazione per me e per la mia signora. 

Nella stessa settimana, tramite mail, mi è arrivata la risposta che la pratica di registrazione era andata a buon fine e qualche minuto dopo una seconda mail con data, sede e orario per il mio vaccino. Della richiesta per la mia dolce metà nessuna traccia.

Ieri mi arriva un SMS da parte della Regione che mi ricorda dell’appuntamento per il giorno successivo.

Oggi, giorno destinato all’iniezione della prima dose, mi reco presso Villa Remmert, ma con enorme sorpresa mi accorgo di non essere nell’elenco. La volontaria chiama la responsabile che conferma di non esserci alcuna dose a me destinata e non solo: che oggi tutti i vaccini sono prenotati per gli over ottantenni e non ce n’è nemmeno uno di avanzo.

Sono stupito, perché non c’è stata alcun intoppo nella mia pratica, ma in ogni caso, non potendo fare diversamente, torno a casa e mi appunto mentalmente che domani proverò a contattare nuovamente il sito. La mia preoccupazione si fonda sul fatto che se in Regione risulto già prenotato (o addirittura già vaccinato) rischio di trovarmi in una situazione di stallo.

Comunque… questo è e non posso fare diversamente. Arrivo a casa e trovo sul pianerottolo il mio vicino, un simpatico novantenne generalmente allegro e pimpante che tutto allarmato mi dice di essere appena stato contattato telefonicamente da un volontario di Villa Remmert che gli chiedeva perché non si fosse recato per la vaccinazione programmata. Lui non ne sapeva nulla, non aveva ricevuto alcun avviso di nessun genere. Fatto sta che l’ho accompagnato volentieri nella sede preposta e si è vaccinato.

La mia vuole essere solo una condivisione, per capire se a qualcun’altro è capitata la stessa disavventura e naturalmente per comprendere come è stata risolta. Nessuna polemica poiché sono ben conscio degli enormi sacrifici che stanno facendo tutti i sanitari e i volontari in questo momento e quanto sia difficile da gestire la macchina organizzativa.”

di Cinzia Somma  

Written By
More from Cinzia Somma

Divertente e curioso…

Divertente e curioso allo stesso tempo… faccio una premessa: mi considero ignorante...
Read More

2 Comments

  • Il 15 marzo, primo giorno per le prenotazioni degli over 70, ho fatto l’adesione on line per la vaccinazione. Mi è subito arrivata una mail con un codice alfanumerico e la raccomandazione di non perderlo. Il giorno dopo mi arriva un’altra mail e un sms per validare la prenotazione. Clicco sul link e, sorpresa, mi appare la scritta: siamo spiacenti ma non è stato possibile validare il tuo contatto. Mi armo di santa pazienza è chiamo il numero verde regionale dedicato al Covid per avere spiegazioni: per farla breve ho ricevuto quattro risposte differenti dagli operatori (non ci risultano problematiche di questo tipo; se ha il codice alfanumerico lei è a posto; forse l’avrà prenotata direttamente il suo medico di base; c’è stato un problema al sistema, ci richiami dopo Pasqua e saremo in grado di risolvere il suo problema), ma nessuna che sapesse dirmi cosa dovevo fare. Ieri 6 aprile ho ritelefonato al numero verde ed una gentile operatrice si è fatta dare cognome, nome e data di nascita e mi ha detto che risultavo in lista ma di nuovo non ha saputo rispondere al mio quesito: ma se i miei contatti non sono stati validati come faranno ad avvisarmi? Consiglio dell’operatrice: rifaccia -cosa che avevo già fatto su consiglio del mio medico di base e che era andata a buon fine- l’adesione: nel caso ci sia un doppione apparirà una schermata di avviso. Ho anche scritto al Presidente della Regione che, ovviamente, non mi ha risposto. Speriamo che prima o poi mi convochino per essere vaccinato! Forse non è solo la Lombardia ha essere scandalosamente disorganizzata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *