Non solo funghi

I festeggiamenti in onore della SS Vergine di Loreto, in questo primo weekend di settembre, hanno animato la nostra cittadina e non solo con la consueta fiera dei funghi.

Sicuramente la seconda edizione di “Loreto’s got talent”, ha animato e attirato molti visitatori, ma soprattutto ha dato spazio a numerosi abili artisti del nostro territorio, molti giovani ma non solo. Lo show, che ha preso spunto dal più famoso programma delle reti nazionali, ha permesso a molti talenti della zona di esibirsi e di confrontarsi di fronte ad una giuria ed ad un ampio pubblico.

Cantanti, poeti e un originale “arabiliano” o più semplicemente “cantante al contrario”, come si definisce lui, Alessio Martino, un simpatico trentunenne che parla, canta e scrive al contrario, da destra verso sinistra. Personalmente è stata la vera scoperta proprio per la sua originalità, ma la giuria non lo ha piazzato neppure sul podio, peccato.

Il vincitore è il giovanissimo Alex Agnello, diciottenne torinese, che dopo una vita da ballerino, si è scoperto appassionato e dotato di una bella voce. La sua scoperta è stata premiata e riconosciuta da tutti i presenti.

Durante i festeggiamenti, l’ultimo tratto della centrale Via Vittorio Emanuele, si è colorata di giallo, la chiesetta dello Spirito Santo ha ospitato il consueto banco di beneficienza, con premi che accontentavano un po tutti i partecipanti.

La domenica, come consuetudine è stata dedicata all’esposizione e alla vendita di funghi: freschi, secchi, ma haimè, senza profumo, senza provenienza, con cifre che arrivavano fino a 17 euro all’ettogrammo, una follia!

Bella la presenza della filarmonica devesina che girava per le vie della città con la sua musica , accompagnata dai priori Felice Stringa e consorte.

Stasera chiuderà la festa il concerto di Gianni Fontana e Carmine Serra, con canzoni napoletane, neomelodiche e non solo. Promettono una divertente serata in musica, da non perdere!

di Cinzia Somma

Written By
More from Cinzia Somma

Destra, Ma Non Troppo

Di un nuovo partito proprio non ne sentivamo la necessità, ma quello...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *